• Davide

La pinta del sabato sera: SILENTE - SBAM!

Ciao Hopuppers! Bentrovati in una nuova puntata de “La pinta del sabato sera”.

Oggi voglio raccontarvi di una birra che è stata particolarmente apprezzata durante la tasting session “Cap d Stout”, ovvero la serata dedicata al mondo delle birre scure, da noi organizzata in collaborazione con il Birrificio artigianale “Ratto Matto” e il Beer Shop “Beer Happy.it”.

Parliamo quindi della birra “Silente” del birrificio “SBAM!”.

Concedetemi di introdurvi dapprima SBAM!. SBAM è l’acronimo di Social Brewery Alta Murgia e si tratta del primo birrificio sociale made in Puglia. Situato nella tranquilla cittadina di Poggiorsini (BA), il birrificio è nato nel 2017 a seguito del progetto “A tutta birra”: un progetto volto a favorire l’ingresso di persone affette da disabilità nel mondo del lavoro. Un’iniziativa più che lodevole! Il birrificio si distingue anche per originali etichette che propongono un curioso parallelismo tra le caratteristiche della birra e uno degli animali che popolano il parco naturale dell’Alta Murgia.

Per la Silente il parallelismo coinvolge il pipistrello! A tal proposito SBAM! afferma:

“Protagonista di leggendarie storie tenebrose, nascosto di giorno, laborioso di notte, il pipistrello vola nei nostri cieli per rendere l’ambiente migliore. Questa birra ne è il simbolo: integrare e conoscere, perché nel silenzio si nascondono risorse umane preziose”.

Abbiamo quindi a che fare con una robust porter, ovvero una reinterpretazione più alcolica delle classiche porter.

Versandola nel bicchiere, salta subito all’occhio il colore nero corvino tipico di queste birre, mentre la schiuma fine, compatta e di color vaniglia sembra suggerirci una certa morbidezza al palato. Davvero un bel biglietto da visita.

Chiudendo gli occhi e avvicinando il naso al bicchiere, ci si ritrova immediatamente in una caffetteria: profumo di caffè appena servito, un gentile sentore tostato e una fragranza tipica di alcune torte al cacao. Non si percepiscono invece sentori di lievito, il che è da considerarsi un plus per chi è poco avvezzo al mondo delle birre scure o per chi semplicemente preferisce birre più semplici.

Il primo sorso è una sorpresa: i sentori e gli aromi percepiti al naso si ritrovano concentrati all’interno di questa robust porter, senza che nessuno di questi prevalga in maniera distinta sugli altri.

Andando avanti nella bevuta, la cosa che più colpisce è un delicato equilibrio: nonostante il tenore alcolico non propriamente basso (6,2%) la birra è spaventosamente beverina! Il corpo vellutato aiuta molto in questo senso e fa percepire poco l’alcol, così come il finale leggermente amaro ma poco tagliente. Non mi sorprende che la birra sia durata davvero poco nel bicchiere.

E non mi sorprende neppure che questa birra sia stata recepita positivamente durante la tasting session!

Se potessi riassumere la Silente di SBAM! In una parola direi “semplice”, naturalmente intesa nell’accezione positiva del termine: nessun ingrediente particolare, ma una bevuta gentile e sincera, che mette davvero di buon umore. Ormai è diventata una delle birre preferite dell’HopUp! Consigliata!

Bene Hopuppers! Con questo è tutto!

Cheers!




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti