• Raffa

La mescita della birra

Popolo di HopUp, bentrovato!

So che stavate attendendo con ansia la seconda parte del mio ultimo articolo, per cui non perdiamoci in chiacchiere e apriamo subito il capitolo conclusivo relativo al servizio della birra, ovvero quello relativo alla mescita!

Se pensate che si tratti di un’operazione banale, sappiate che vi sbagliate di grosso, perché dietro il sottile velo dell’apparenza si nascondono gesti la cui corretta esecuzione può fare la differenza tra un bicchiere di birra limpida sormontata da un cappello di schiuma spesso almeno 2 cm e una informe coltre spugnosa che dal fondo del recipiente in cui è stata versata cerca di impadronirsi dell’orlo per poi sopravanzarlo.

Ovviamente esistono diverse tipologie di mescita, ognuna delle quali sapientemente calibrata in base allo stile di birra prescelto, ma per non complicare eccessivamente il discorso ci limiteremo in questa sede a trattare il caso standard.

· Dopo aver aperto la birra, sollevare il bicchiere rispetto al piano di appoggio e inclinarlo di circa 45°;

· Versare il liquido, portando lentamente il bicchiere in posizione verticale e facendo attenzione che la birra scenda inizialmente lungo la parete e poi cada nel suo centro;

· Arrestarsi a metà bottiglia/lattina e posare il bicchiere, così da dar modo alla schiuma di compattarsi;

· Completare il servizio versando la birra avanzata nel bicchiere già poggiato su una superficie piana. Attenzione però: in quest’ultima fase la distanza bicchiere-bottiglia deve essere ridotta, per cui non fate i fenomeni (soprattutto se non siete buoni nemmeno a centrare il wc quando andate in bagno).

Completata la procedura, basta attendere pochi secondi affinché la schiuma si ricompatti e poi si può procedere al servizio!

Parlando di birra artigianale, lasciate che vi dia un ultimo consiglio: evitate di versare il fondo della bottiglia insieme al resto della birra. In particolar modo le birre rifermentate, infatti, presentano un naturale deposito di lievito nella parte bassa della bottiglia, che rischia di alterare l’aspetto (incrementando la torbidezza) e “sporcare” la pulizia e gustativa.

Ora ci siamo per davvero, siete pronti per servire correttamente e degustare le vostre birre preferite nel pieno del loro splendore!




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti